Le mie Paste di Meliga

biscotti-di-meligaScroll down for English version
Le Paste di Meliga sono annoverate tra i prodotti agroalimentari tradizionali ( PAT) del Piemonte, in questo caso. Hanno una ricetta antica che si perde nel tempo difficilmente databili, ma risalenti alla cultura contadina, nella zona di Mondovì nel Cuneese. Venivano per tradizione mangiati dopo i pasti, inzuppati in un bel bicchiere di Barolo, il vino locale. Lavorati con i primi ingredienti reperibili in casa come la farina di mais, in quanto quella di frumento all’epoca era scarsa quindi si mescolava a quella di mais finissima, di scarto che non veniva adoperata per la polenta . Le mie paste di meliga sono arricchite con dell’ottimo cioccolato fondente e dello zucchero di canna. Il momento più goloso è quando si deve tagliare in scaglie il cioccolato, certo per sincerarmi della qualità  lo assaggio!!!! e la difficoltà sta nel darsi uno stop, conferma del fatto che il cioccolato è davvero buono. Le mie Paste sono di facile e veloce realizzazione ed il risultato regala biscotti così friabili e ghiotti che uno tira l’altro, e pucciarli nel latte o nel te sarà una coccola enorme che difficilmente riuscirete più a farvi mancare.

Le mie Paste di Meliga
Ingredienti
Tempo 1 ora
200 g farina di mais giallo
200 g farina “00”
200 g zucchero di canna
200 g burro
25 g tuorli
60 g uova
100 g di cioccolato fondente a scaglie
3 g lievito per dolci
1 g sale
1 baccello di vaniglia
Preparazione
In una planetaria, amalgamare il burro morbido insieme allo zucchero di canna. Dopo aver ottenuto una crema, unire le uova ed i tuorli e man mano che vengono assorbiti dall’impasto, aggiungere la vaniglia ed il sale. Concludere con le farine ed il lievito setacciati, e in ultimo il cioccolato a scaglie. Lasciare riposare l’impasto in frigo per 2 ore, dopodiché stenderlo fino a mezzo centimetro di spessore e tagliate con un taglia pasta. Cuocere in forno a 170° gradi ventilato per 10 minuti circa.

Cornmeal Paste
Ingredients
Time 1 our
200 g yellow cornea
200 g flour “00”
200 g butter
200 g brown sugar
100 g dark chocolate flakes
25 g egg yolks
60 g eggs
3 g baking powder
1 vanilla pod
1 g salt
In a planetary amalgamate the soft butter and the brown sugar until it getting smooth. Now add the eggs and the yolks, after a couple of minutes adding the vanilla and salt, then the sifted flour and baking, lastly put in the chocolate flakes.
Let the dough rest in refrigerator for 2 hours, after that roll the dough in a thickness of half centimeter and with a pastry cutter form the paste. Bake in a convection oven at 170° degrees for about 10 minutes.

Annunci

49 Comments Add yours

  1. infuso di riso ha detto:

    piaccciono tanto anche a me.. io essendo celiaca le faccio con farina fioretto e basta…
    ottima ricettina grz
    daniela

    1. Grazie a te Daniela🌻

  2. Fior di Sambuco ha detto:

    Ciao Marilena, non ho mai fatto queste delizie, amo la farina di mais ed in questi giorni proverò a fare “le Paste di Meliga”. Buona domenica ❤

    1. Grazie Amica Cara, poi mi dirai allora! Vedrai quanto ti sentirai coccolata quando le assaggerai😋soprattutto in questo momento che stai attraversando 🌼Ti abbraccio 😘

    2. Ciao Cara Amica volevo dirti che nn riesco più a commentare i tuoi post, da quando hai tolto l’opzione di lato sostituendola con ” visita” e pur ” visitando” nn trovo dove comunicare cn te😢mi spiace. Sai? Ho guardato il videodi Perla ed ho pianto…. che creatura meravigliosa, e tu? Bellissima voce e dici quello che dico alla mia cagnolina Dilek: “di chi sei tu”?🐕🐭💜so che ti manca e che stai soffrendo e ti abbraccio forte!

      1. Fior di Sambuco ha detto:

        Ciao cara Amica mia ❤ apprezzo il tuo commento fatto dalla tua cucina. Ho sospeso per un po' i commenti perchè non voglio sembrare maleducata se non rispondo o rispondo tardi ma tornerò presto, quando il dolore si srà attenuato e la mia tristezza non prevarrà sul resto. Oggi è il primo giorno che mi sento un po' meglio, ma solo un po': è stata una perdita tanto grande… Yi abbraccio, con tanto affetto e gratitudine ❤

      2. Nn preoccuparti, comprendo molto bene. Abbi cura di te, io nel mentre , nn smetto di ” esserci” 💞

      3. Fior di Sambuco ha detto:

        Grazie Marilena, ho riletto il mio commento e con le lacrime agli occhi ho digitato strafalcion, me li correggi? 😦 Un abbraccio

      4. Ma nooooo, c’è dentro tutto il tuo dolore, il tuo amore, il tuo legame con la tua Perla. No! È autentico e meraviglioso🌹 è tra i commenti più toccanti che abbia mai ricevuto . E l’abbraccio continua…

      5. Fior di Sambuco ha detto:

      6. Ciao Stellina💜un dolce abbraccio 💞

  3. danilo bertazzi ha detto:

    Qui a Torino oggi piove e ci vorrebbero proprio queste tue paste, che piacevano tanto alla mia nonna, per coccolarsi un poco. 😊 Buona domenica Marilena!

    1. Lo so!!!😉infatti proprio ora io le sto pucciando nel Te al miele e vaniglia😋ti ho fatto venire l’acquolina vero Danilo? E poi, ogni cosa che porta cn sé dei ricordi nn e’ solo golosa ma diventa magica🌹🌻🌼

  4. bigetto ha detto:

    la devo provare…mi hai messo voglia….. dovrò , al solito, fare un po.di dieta, prima e dopo, ma sicuramente mangerò tutto…anche le briciole… grazie della ricetta !!!!!!

    1. Ma Grazieeeee 😀e poi mi dirai a quanti nn hai resistito eh😛

      1. bigetto ha detto:

        siiiii….grazie a te…

  5. sherazade ha detto:

    Ho fatto ieri le mie ciambelle al vino per la prima volta con la farina di mais è il risultato mi è piaciuto molto stessa quantità di zucchero ma risultano meno dolci il che per me è un vantaggio perché non amo i dolci dolci☺☺☺
    Sherabuonteuccio

    1. Infatti danno proprio quella resa, sarà la farina di mais a mitigarne la dolcezza😋e a renderli irresistibili! SheraCarezza🌹

      1. sherazade ha detto:

        Ciao…dolcezza 😊

  6. ili6 ha detto:

    Ciao,
    quante delizie trovo qui! Mi iscrivo subito: c’è tanto da imparare.
    Piacere di conoscerti,
    Marirò

    1. Ma Grazie Cara Mariro’🌹sarà un piacere per entrambe 💋

  7. Laura ha detto:

    Marilena sono troppo buoni questi biscotti, oggi ho preparato quelli per la settimana, se durano, ma alla prossima infornata faccio i tuoi, non posso usare la farina di frumento, usero’ il mix che utilizzo sempre e la farina di mais, non vedo l’ora di prepararli, grazie cara, ti mando un bacione grande, buona serata di domenica e buona settimana, poi ti diro’, ❤

    1. Si si, ho già letto di questo periodaccio😱mannaggiaaaa!
      Ma passerà e potrai rifarti😉ma per certi ” cibi” dovrai essere usare cautela eh?🌼Sn felice che la mia versione golosa delle paste di meliga ti abbiano conquistato 😃quando avrai superato questo momento le assaggerai come si deve ok??💋Abbraccio

      1. Laura ha detto:

        Sto attenta perche’ se mangio cibi vietati sto male ma poco alla volta li riprendo, qualcuno l’ho ripreso come le uova che faccio una volta la settimana, per ora non mi danno problemi ma la farina bianca proprio non posso, grazie tesoro, ti abbraccio tanto, ❤

      2. Cmq, magari nn ancora, ma sappi che la farina di farro sostituisce molto bene quella bianca e nn subisce certo le stesse manipolazioni😉provala quando potrai e vedrai❤

      3. Laura ha detto:

        Non posso Marilena, sul libretto che mi hanno dato c’e’ scritto che e’ sempre di frumento, posso solo quella di mais, riso e altre che ho segnato, mangio la quinoa che adoro e non ricordo un’altra minestra che e’ davvero molto buona, tieni presente che non sono celiaca, sono intollerante al frumento, a volte compro prodotti per celiaci e poi mi accorgo che non vanno bene, oltretutto sono carissimi, bacioni, ❤

      4. E lo so… mi riferivo ad un futuro in cui potrai😉e ri suggerivo quella di farro perché nn raffinata anche se di frumento. .. Daiii’ i che sei forteeee! Passera presto e tornerai a poterti leccare i baffi😃io ne sn sicura perché sei partita con tutte le buone intenzioni per disintossicarti e sei già a buon punto, portafogli compreso😱

      5. Laura ha detto:

        Grazie amica cara, sei dolcissima, buon inizio settimana, qua piove, ❤

      6. Anche qui☔Sogni d’oro 🌜🌙

      7. Laura ha detto:

        Notte cara, ❤

  8. Laura ha detto:

    Ma lo sai che e’ successo come l’altra volta, io ti ho scritto un commento sul tuo blog e tu mi messo il like sul mio, probabilmente mi stai scrivendo adesso, ma siamo telepatiche, 😀 😀 bacini, ❤

    1. Dà iiii Laura è verooooo💞💜

      1. Laura ha detto:

        😀 ti ricordi, uguale, ❤ ❤ ❤

      2. Siiiii! Empatia, chimica. .. la distanza è irrilevante per certe cose😉

  9. Affy ha detto:

    Quando c’è da inzuppare qualcosa di buono dentro un vinello …. Affy è sempre presente!
    Alla fine di un pasto chiudere con un dolcetto ci fa sentire bene e poi queste paste sono proprio accattivanti con quelle scagliette di cioccolata che lasciano pregustare una grande bontà.
    Mi piace scoprire le tradizioni locali, leggere ricette del territorio e questa che proponi oggi è una gran bella ricetta, è un’ora spesa davvero bene! :)))
    Un grande abbraccio dolce Marilena ♥

    1. Sai Affy? Giusto nel pomeriggio avviliti da questa incessante pioggia, abbiam deciso di concederci un bel Te caldo , un’ottima scusa per pucciarci dentro le paste😋ma a un certo punto il Te era finito ma noi nn riuscivamo a smettere di mangiarle😱Sono riuscite con quell l’equilibrio pericoloso in cui nn si avverte l’ eccessiva diolcezza che di solito ti porta a fermarti e quindiiiii 😨mannaggiaaaa la golaaaa 😂😂😂Lieta che tu abbia aderito all’ inzuppo😂un dolce abbraccio a te🌹

  10. Sentiti nominare spesso, non ricordo da chi… Comunque mi dissero che erano buone! E mi fido a vederle qui! 😀

    1. Ma grazie Cara Amica🌹🌻🌼

  11. orlando778 ha detto:

    WoW, sanno di Carnevale:-)

    1. Beh, le paste di meliga sempreeee😋sn golosissime, le hai mai assaggiate? Grazie del ” wuao” 😉io lo ricerco in ogni momento della vita🌹🌻🌼

  12. naturalino ha detto:

    Ciao! Ho acquistato dell’ottima farina di mais e anche bianca di tipo 1 in un molino che macina a pietra e la tua ricetta calza a pennello! La farina 00 può essere sostituita secondo te con una più integrale? Grazie mille! 😋

    1. In questo caso sarebbe un esperimento….potresti provare, io cerco sempre di sostituire la “00”cn l’integrale o qualcosa di meno raffinato, ma per le paste di meliga nn sn sicura dello stesso risultato goloso😉 Così sn irresistibili😋

      1. naturalino ha detto:

        Hai ragione, per queste ricette antiche poi è giusto usare gli ingredienti originari! Le proverò! 🤗

      2. 🌞Poi mi dici!🌻

  13. rcavallaretto1 ha detto:

    Devono essere senza dubbio buoni questi biscotti….una domanda: quante uova ci metti in totale? Perché ho visto che hai scritto il peso degli albumi e dei tuorli.

    1. Grazie! Le uova le ho pesate, la ricetta antica le riporta così; io mi sono regolata in questo modo: 1 uovo intero pesa 55/60 gr , 1 tuorlo 20 gr c.ca . Vedrai che ti verranno una delizia😉

  14. udilla ha detto:

    Ricetta molto interessante! La proverò sen’altro 🙂 A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...