Panini alle olive di Itri

panini-alle-olive-di-itri

badge-runnerDal momento che l’estate tarda ad arrivare, io continuo a dilettarmi col forno e con le bontà che ne derivano, non che in piena estate non lo faccia comunque, ma diciamo che ho un motivo in più per non privarmene. Il profumo del pane che lievita non ha eguali per non parlare degli effluvi che si sprigionano per la casa durante la cottura…….. appena sfornati è bellissimo tenerli in mano ancora caldi caldi, ed è proprio in quel momento che io li apro infilandoci il “naso dentro” per inalare appieno tutto quel profumo rassicurante che solo il pane è in grado di donare……… le olive di Itri hanno arricchito l’impasto, esaltandone il sapore e rendendo questi panini irresistibili. Il vino suggerito è il bianco Prelius Vermentino Maremma Toscana DOC 2011 Castello di Volpaia, dalle note fruttate d’ananas e mela e dal sapore fresco ed elegante dall’ottima struttura e persistenza.

Ingredienti per 12 panini:

– 200 gr di farina integrale bio
– 150 gr di farina “0” bio manitoba
– 1 cucchiaino raso di sale
– 2 cucchiaini rasi di zucchero
– 1 bustina di lievito mastrofornaio paneangeli
– 4 cucchiai di olio EVO
– 200 gr di olive di Itri(produzione propria) o tipo taggiasche
– Olio EVO per spennellare
– 200 ml c.ca di acqua tiepida

Preparazione:
setacciare le farine sulla spianatoia insieme al sale, zucchero e lievito. Aggiungere l’olio e con l’ausilio dell’acqua iniziare a lavorare l’impasto unendo le olive snocciolate e sminuzzate. Otterrete un impasto morbido e profumatissimo. Lasciar lievitare per un’ora e mezza nel forno spento. Trascorso questo tempo, riprendere l’impasto, lavorarlo ancora un pò raggiungendo la forma di un filoncino, tagliarlo in pezzi a cui darete la forma di un panino. Fare un taglio a croce sulla superficie e sistemare sulla teglia da forno coperta dalla relativa carta bagnata e strizzata. Spennellarli con l’olio e lasciar lievitare ancora un’altra ora. Accendere il forno a 200° almeno 10 minuti prima e cuocere per 30 minuti, finchè i panini non appariranno dorati.

Annunci

23 Comments Add yours

  1. Ma sai che qui da noi invece è proprio estate?! Fa decisamente caldo da giorni e nemmeno i temporali notturno della settimana scorsa sono serviti ad attenuare l’afa. Vorrei poterti mandare un po’ di questa estate che da noi non ci sono dubbi, è arrivata eccome!
    Fantastico il pane fatto in casa e fantastica tu che lo prepari!

    1. E fantastica te Silva che me lo dici😊 non sai quanto patisco l’autunno in Estate… con tutta la buona volontà riesce comunque ad influenzarmi😠 Tu prova lo stesso a mandarmi energia solare, magari arriva!!! Ci voglio credere😘

  2. inesweb ha detto:

    Anche a Bologna è arrivato il caldo e l’ estate con le cicale in pieno concerto!
    Intanto penso al tuo pane con le fantastiche olive di Itri, che buone!

  3. Letizia ha detto:

    Brava Marilena,
    e diciamolo che queste olive sono di Itri e non di Gaeta!! Un po’ di sano campanile, bacio grande e complimenti sempre ottimo lavoro il tuo fatto con il cuore!
    Lety per sempre.

    1. Grazie Lety😘 Le cose fatte col cuore vengono “riconosciute tali” solo da chi muove i suoi passi nella medesima direzione! Un abbraccio😊

  4. Viaggiando con Bea ha detto:

    Golosità pura, bellissima anche la foto. Ciaoo Bea

    1. Grazie Carissima Bea e Buon pm:)

  5. Hai meravogliosamente descritto tutto ciò che il pane e la sua preparazione in casa può regalare. Ma quello che mi ha colpito di più è la tua definizione del suo profumo: rassicurante. E’ vero, è proprio così. Sarà un ricordo olfattivo ancestrale, ma quando senti il profumo del pane, senti di essere al sicuro, mata e protetta.
    Sarebbe bello panificare insieme un giorno!
    Immagino il profumo di questi panini, che con le olive avranno raggiunto il massimo del loro sapore 🙂
    In effetti anche qui a Milano il forno si accende ancora volentieri 🙂
    Un bacione, a presto!

    1. Cara la mia Angiola😊 che bel commento il tuo! Certo😉 che “le mani in pasta” insieme le metteremo, unendo le ns calde culture, e vedrai che sapori ne verranno fuori!!!! Un “caldo&rassicurante”abbraccio a te Cara Amica😚

  6. afinebinario ha detto:

    Il pane … amore a prima vista. 😉
    E’ la prima cosa che mi piace scoprire di ogni regione, dalla sua forma alla sua composizione.
    Mi piace il pane che pesa, che non ha la leggerezza della paglia, mi piace molto il pane di grano duro. E l’odore del pane è qualcosa che mi tranquillizza, che mi fa sentire di “essere a casa”.
    Ottimo il pane che proponi oggi con le olive, lo assaggerei proprio volentieri. 😉
    Un bacione Marilena
    Affy

    1. in effetti è proprio quello che ho scritto nella presentazione: il profumo del pane è “rassicurante”! Cara Affy, forse tu non lo ricorderai, ma l’anno scorso forse proprio in questo mese postavo dei panini e poi dopo più nulla…. non ero più certa di voler continuare questo cammino, ma poi è arrivato il tuo msg, in cui mi esortavi a preparare qualcos’altro perché ti avevo fatto rimanere con un pezzo di pane, un boccone dei panini “in questione” e poi ti avevo lasciata a digiuno! Non lo scorderò MAI! il tuo msg è stato determinante a farmi scattare qcs dentro e spingermi a continuare con entusiasmo! Una Buona giornata a te con un abbraccio:-)

      1. afinebinario ha detto:

        Ma sai che mi hai fatto commuovere? Non ricordavo questo particolare … 😳
        E comunque mi rallegra leggere di essere stata ascoltata, sarebbe stato un peccato non lasciare uscire allo scoperto il talento che possiedi Marilena e come vedi è iniziando da un pezzo di pane che si riesce ad imbandire una tavola.
        In rete riscuoti un bel successo segno evidente che la tua creatività non passa certo inosservata. Riesci a immaginare quante persone in Italia e forse anche all’estero hai messo a tavola grazie ad una tua ricetta? Che grande soddisfazione! 🙂
        Vuoi che oggi qualcuno leggendo questa ricetta non verrà preso dalla voglia d’impastare una manciata di farina per preparare due panini? Non avrà le olive d’Itri, d’accordo, … con qualche Bella di Cerignola pensi che vengano proprio male? 😉
        Un abbraccio profumato di pane caldo 😉

      2. E a te Affy è venuta voglia d impastare? ?? Dài iiii😆😆😆 Sogni d’oro Cara e Dolce Amica.

  7. crendina ha detto:

    che bontà … pane e olive… sono sapori antichi … la definizione di rassicurante che avete dato è molto bella.

    1. Grazie Amica Cara:) Trascorri un sereno pm.

  8. The Master Of Cook ha detto:

    Scusa Marilena, se in questo periodo sono un pò assente ma mi prendo al volo uno di questi bellissimi e saporitissimi panini per darmi un pò di carica! 🙂

    1. Niente scuse Emanuele😆 se arrivi subito sono ancora caldi😁

  9. immacennamo ha detto:

    Adoro il pane e mi piace farlo, il tuo e’ da provare assolutamente, lo metterò nella lunga lista dei pani che ancora non ho provato 🙂

  10. Brava, continua ad impastare e sfornare queste meraviglie!! Quanto vorrei assaggiarne uno!!!!!! Per ora mi segno la ricettina cara Mari e ti spedisco un abbraccio!!
    Ciao Manu

  11. foodlovecouture ha detto:

    Il profumo del pane caldo è profumo di casa, di domenica mattina, di campagna e genuinità .. Si può solo amare

    1. È vero! Fa parte di noi:-) Notte★☆★

  12. giannasandra ha detto:

    Ciao Marilena, che bella descrizione hai fatto… adoro il pane e il profumo che emana… quando passo dal forno mmmmmmm il suo profumo irresistibile… con le olive poi buonissimo… ti lascio un abbraccio grande ❤

    1. Quando si presta attenzione anche alle parole oltre che al piatto, ne sono felice:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...