Pettole di gamberi allo zafferano

pettole-e-gamberi

badge-runnerPreparare questo piatto mi riporta indietro nel tempo……. in Puglia le pettole si preparano spesso come aperitivo in diverse circostanze e le si fanno semplici o farcite col baccale o i calamaretti freschi o alla pizzaiola. Oggi sono ripiene di gamberi allo zafferano e devo dire che anche così sono incredibilmente buone!!! Quanti ricordi sono racchiusi in un solo boccone di questa sofficissima pasta……io Vi invito a provarle! Una volta presa la mano, e soprattutto, una volta assaggiate, le preparerete spesso come aperitivo in mille modi diversi! Il vino sorseggiato è un rosato Vivaio Salento IGT Vigneti Reale, intenso e delicato e dal sapore morbido e molto fresco.

Aperitivo per 4 persone:
– 100 gr di farina di semola di grano duro rimacinata
– 50 gr di farina integrale bio
– 1 bustina di lievito mastro fornaio
– Una punta di cucchiaino di sale
– 170 ml di acqua tiepida
– 300 gr di mazzancolle fresche o precotte
– 1 bustina di zafferano
– Cognac
– Burro bio di soia

Preparazione.
Setacciare le farine, il lievito il sale ed aggiungere a filo l’acqua iniziando a lavorare l’impasto che dovrà risultare piuttosto molle, semi-liquido. Lasciare riposare l’impasto nel forno spento per almeno un’ora. Nel frattempo far saltare i crostacei col burro e spruzzare col cognac, lasciare evaporare e cuocere per 10 minuti. Lasciar freddare e sgusciarli, eliminando il filo intestinale e mettere da parte le teste. Tagliuzzare i crostacei e riporli in una terrina, spremere con uno schiaccia patate le teste, lasciando cadere il liquido sopra gli stessi. Diluire lo zafferano in pochissima acqua calda e mescolarlo con il pesce. Intanto riprendere la pasta lievitata ed aggiungervi i crostacei, amalgamare bene il tutto e lasciare riposare per un’altra oretta. Scaldare l’olio e con un cucchiaino, bagnato di volta in volta in una ciotola con dell’olio EVO, comporre dei piccoli agglomerati di pasta e pesce, aiutandovi con le mani, per fare in modo che i crostacei non fuoriescano. Servire caldi, ma anche freddi saranno deliziosi! PAROLA!

Annunci

21 Comments Add yours

    1. Da provare!!!😋😋 Grazieeeee Manu Cara e Buona Giornata! !!

  1. inesweb ha detto:

    Un ripieno davvero gustoso!

    1. Un saporeeeee😋😋😋😋 Grazieeeee Carissima Ines e una felice giornata a te!

  2. Sai che anche in Veneto, alcune frittelle (dolci però) si chiamano “petole”?
    Certo che queste con le mazzancolle… mamma mia, Marilena!!

    1. Credo proprio che le apprezzeresti moltissimo! !!😋 Una bellissima giornata per te Cara Silva😃

  3. acasadisimi ha detto:

    cara amica ma tu sei una tentazione continua!!!

    1. Beh,😅 anche tu nn scherzi! 😛

  4. crendina ha detto:

    che buone che devono essere!

    1. Di più!!! Sono bbuonisssimeeee😋😋😋😋 Grazie Cara e Buon pomeriggio😚

  5. immacennamo ha detto:

    Che bontà che belle le ricette che ci riportano indietro nel tempo !

    1. È SOPRATTUTTO quando l’ingrediente è la nostalgia, che i piatti riescono al meglio! Sogni d’oro Cara Imma e Grazie😊

  6. L’ha ribloggato su MAXIMUSOPTIMUSDOMINUSe ha commentato:

  7. The Master Of Cook ha detto:

    Strepitose. Bravissima Marilena.
    Il trucco di spremere le teste è il segreto per dargli un sapore molto intenso. Lo faccio anche io per la pasta con i gamberi. 🙂

    1. Ma grazie Emanuele😃 sei sempre tanto caro!!! È vero! In questo modo si spreme il cuore del gusto😋😋 Ti abbraccio augurandoti un bellissimo pomeriggio😚

  8. giannasandra ha detto:

    Mamma mia che bontà…. brava Marilena… sono sicuramente da provare… buon pomeriggio… un abbraccione ❤

    1. Grazie Gianna Cara😃 provali poi mi dirai!! Mega-Abbraccio anche a te😙

  9. DG MARYOGA ha detto:

    It must be delicious Marilena !!! We do something quite similar in Greece and we serve it with honey,sesame and cinnamon. Love to you ,Doda 🙂 xxx

    1. Many Thanks Doda😃 even yours must be fantastic with sesame, honey and cinnamon😋😋😋😋 I’m getting crazy!!! Huge hugs and kisses😙😘

  10. afinebinario ha detto:

    Spero vivamente che la tecnologia arrivi al punto che guardando un monitor si percepisca l’odore dell’immagine riportata e che allungando una mano una pettola finisca nella mia. Non userei neppure i rabbi della forchetta bensì pollice e indice a pinza, silenziosamente. La stringerei forte forte Marilena per non farmela scappare e poi aprirei le danze!
    E tu che di vera danza te ne intendi potrai sicuramente capirmi …. 😆
    Evviva le pettole e ho detto tutto! 😉
    bacione immenso
    Affy

    1. Come ho fatto a stare “tutto questo tempo”senza le tue parole??? Che insieme a chi realmente testa il tutto, sono il motore che alimenta ogni piatto, ogni piccola creazione😁Ancora Ben tornata Dolce Amica e che il cielo ti carezzi per me😚

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...