Pizza “tutto gusto”

pizza-patate-wustel
badge-runner PARTECIPO AD UN CONTEST CULINARIO PER IL GIORNALE “GRAZIA”. SE LE MIE RICETTE VI STUZZICANO L’ACQUOLINA, VOTATEMI, CLICCANDO IL LINK !!! GRAZIE INFINITE E BUONA VITA A TUTTI!!!  http://blogger.grazia.it/blogger?id=1609

Ed eccoci qui , puntualmente, con quell’acquolina che settimanalmente ci coglie…. LA PIZZA: il piatto più popolare al mondo, semplice e straordinario in tutte le sue MOLTEPLICI, INFINITE varianti…… dalla versione basic con pomodoro fresco e mozzarella alla sua rappresentazione più ardita, con frutti di mare, formaggi forti, salame piccante ecc…. Stasera è la volta del prosciutto cotto di Praga e provolone: ogni volta sempre più buona, invitante, profumata e allegra come nessun piatto sa essere, forte della sua unicità…. La birra è Inglese: Holt Fifth Sense, dal colore giallo paglierino, dalla schiuma compatta e dall’amaro moderato, perfetta per questa pizza.
Pizza “tutto gusto”
Ingredienti per 2 teglie tonde:
– 340 gr di farina di semola di grano duro rimacinata ( io ho usato selezione Casillo)
– 1 bustina di lievito mastro fornaio
– 2 cucchiaino di zucchero
– 1 cucchiaino raso di sale
– 3 cucchiai di Olio EVO
– Acqua tiepida q.b.
Per il condimento:
– 1 patata media
– 2 wustel di pollo farciti al formaggio
– 6 pomodori secchi sott’olio
– 100 gr di pancetta coppata
– 100 di provolone dolce
– Sale q.b.
– Origano
– Olio EVO

Procedimento:
Su una spianatoia setacciare la farina col lievito e lo zucchero, iniziare a lavorare il tutto con l’aggiunta di acqua, aggiungere l’olio e il sale. Lavorare finchè l’impasto non risulti compatto e liscio. Dividere la pasta in due panetti da 250 gr c.ca l’uno. Incidere un taglio a croce sulla superficie e lasciarli lievitare nel forno spento per almeno un’ora. Trascorso il tempo, stendere i due panetti in due dischi e trasferirli sulle rispettive teglie. Lasciarle riposare ancora una mezz’oretta (facoltativo, io la preferisco) e poi iniziare a guarnirle. Partire con i wustel tagliati sottili, le patate affettate finemente col pelapatate e sparse qua e là sulla superficie, un pizzico di sale, origano, i pomodori secchi schiacquati, asciugati e tagliati a strisce, un filino d’olio ed infine la pancetta. Cuocere in forno precedentemente riscaldato (per almeno 15 minuti) al max della temperatura. Tirare fuori le pizze gli ultimi 3 minuti per aggiungervi il provolone grattuggiato, rimettere in forno per un minuto e sfornare.

Annunci

19 commenti Aggiungi il tuo

  1. makeupraimbow ha detto:

    io adoro…la pizza…come la giri la giri…è una cosa che mi rende felice!

    1. A chi lo dici!!!! Grazie e felice lunedì 😆

      1. makeupraimbow ha detto:

        felice lunedì anche a te!

  2. The Master Of Cook ha detto:

    Come si fa a dire di no ad una pizza? La mia preferita, ultimamente, è la margherita ma gira e rigira mi piacciono tutte.
    Quelle che proprio non mi vanno giù sono quelle dolci… per me la pizza è solo salata.

    1. Infatti, non si rifiuta MAI! Concordo con te Emanuele, la Pizza è salata e basta 😆

  3. Nella preparazione di focacce o pizze sei proprio imbattibile, Marilena!

    1. Come dice mia suocera ” tu potresti impastare anche ad occhi chiusi”e mi viene detto da una CUOCAsuper come te, ragion per cui non può che rendermi felice 😆 GRAZIE!!!!

  4. la Greg ha detto:

    hai proprio detto bene…il piatto più straordinario al mondo che nessuna per fortuna sa copiarci! ottimo questo abbinamento…
    ti abbraccio e ti auguro un buon inizio settimana

    1. In qualsiasi modo la si faccia è sempre buona! GRAZIE Silvia e Buon inizio settimana anche a te 😆

  5. Fantastica !!! La birra non l’ho mai provata… Buon consiglio !! Ciaooo
    Manu

  6. coccolatime ha detto:

    è davvero accattivante!!!!

  7. afinebinario ha detto:

    Quando la voglia di pizza mi chiama ecco che arrivo da te che sicuramente stai sfornando qualcosa ed infatto il “tutto gusto” mi aspetta. 😉 Sai che non ho mai messo il provolone dolce sulla pizza ma sempre e solo la mozzarella? Ho tanto da imparare! Il provolone giustamente non perde acqua e quindi la pasta resterà più asciutta e gustosa. Devo provare a fare così anch’io.
    In bocca al lupo per il contest culinario io clicco sopra il link subito subito, tu meriti, eccome se meriti! 😉
    un abbraccione Marilena 😉

    1. Che “tesoro” che sei Affy…. GRAZIEEEEEE

  8. afinebinario ha detto:

    Urca che bella signora con grande cappello celeste… eheheheheh 😉

    1. Mi fai scompisciare dal ridere tutte le volte 😆 che forte che sei!!!!

      1. afinebinario ha detto:

        Ihihihihi … è bello avere il cuore allegro! 😉

      2. E tu lo alimenti sai?

      3. afinebinario ha detto:

        Sono contenta perchè tu virtualmente alimenti me! 🙂
        Con tutti i tuoi manicaretti il cuore va a mille, sai 🙂

      4. Eh già, nella vita ci vanno entrambi: spirito&forchetta se no “siamo fritti ” Ahahahaha 😆

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...