Quiche rustica agli spinaci e prosciutto

quiche-rustica-agli-spinaci
Vivo in collina, circondata dal verde della campagna che in questo periodo dà il meglio di sé. L’autunno regala delle sfumature uniche, e persino quando è grigio e nebbioso, dona al paesaggio un’aurea quasi surreale che fa spiccare ancora di più quelle che sono le sue caratteristiche calde e variegate. All’interno di questa splendida cornice, la terra e le colture quindi, vengono coltivate come un tempo. Le persone adottano ancora i vecchi e sani metodi di coltivazione e di allevamento. Questo mi dà la possibilità di acquistare dei prodotti genuini e di preparare poi, piatti sani, perché alla BASE di ogni preparazione la QUALITA’ degli ingredienti è al PRIMO posto. A questo piatto abbiamo affiancato un rosso Campasso, Barbera d’Asti Superiore DOCG dal sapore morbido ed equilibrato.

Ingredienti per la pasta brisé:
– 80 gr di farina biologica di grano tenero “0” ECOR
– 80 gr di farina biologica integrale ECOR (più quella necessaria alla lavorazione)
– 50 gr di burro di soia
– Una presa di sale
– Acqua fredda q.b.
Ingredienti per il ripieno:
– 500 gr di spinaci freschi
– 1 scalogno
– 20 gr di burro di soia
– 1 spicchio d’aglio
– 180 gr di prosciutto cotto
– 2 uova fresche
– Qualche goccia di tabasco
– 100 gr di crescenza
– 3 cucchiai di pecorino
– Sale q.b.
– 1 tuorlo per guarnire
– 30 gr di scamorza dolce
– Olio evo q.b.
Preparazione:
sulla spianatoia setacciare le farine con una presa di sale ed il burro freddo a pezzettini al centro. Con l’ausilio dell’acqua fredda, iniziare a lavorare l’impasto finche’ non si compatta e diventa liscio, aggiungere altra farina se necessario. Ricoprire con un foglio di pellicola e lasciar riposare in frigo per almeno mezz’ora o fin tanto che non vi servirà.
Intanto cuocete gli spinaci in una pentola dai bordi alti, senza aggiunta d’acqua, affogherà nella sua stessa acqua di vegetazione. Dopodiché, fateli saltare con dell’olio, scalogno affettato finemente, aglio schiacciato senz’anima, il burro ed il sale. Sbattete le uova con il sale, un goccio di tabasco, il pecorino e la certosa. Lavorarli bene, in modo che si amalgamino perfettamente. Tagliare sottile il prosciutto ed unirlo agli spinaci. In una tortiera per crostata del diametro di 28-30 cm, stendere gran parte della pasta e lasciarne un pochino per realizzare la decorazione della superficie.
Adagiare gli spinaci misti al prosciutto sulla base della quiche ed unirvi le uova, amalgamando bene tutti quanti gli ingredienti. Sminuzzare la scamorza e sistemarla sulla superficie. Preparare con la pasta restante le strisce da adagiare sopra per chiudere la quiche. Infine, spennellare le strisce col tuorlo ed un pizzico di sale. Cuocere in forno caldo a 180° ventilato per 40-50 minuti.

Annunci

13 Comments Add yours

  1. lefrivolezzedisimo ha detto:

    favolosa cara marilena!!! e favolosa anche la tua terra!!! 😉

    1. Grazie Cara Simona😊 hai ragione sai? La Quiche in questione è venuta davvero buona, e la terra dove vivo, in termini di “natura”, mi regala davvero tanto. Felice Serata a te. Ciao

      1. lefrivolezzedisimo ha detto:

        ciao cara mary buona giornata!!!

  2. Ilaria ha detto:

    Bellissima la descrizione del luogo in cui vivi, deve essere un posto molto bello! Buona questa Quiche rustica! 🙂

    1. Ciao Ily😊 allora le tue spezie? come le hai impiegate? Si, la Quiche è squisita! e il posto dove vivo è Cantalupa nel Pinerolese vicino Torino. Sicuramente, un vero polmone dove rigenerarsi. Grazie, sei tanto carina come sempre🙊

      1. Ilaria ha detto:

        Ciao Marilena! Ho fatto la tua crema al latte l’abbiamo appena mangiata! Al posto dell’alloro ho aromatizzato con curry e cumino! Trooooooppo buona! 🙂

      2. BRAVA BRAVA Dolce Ily! Non sai che gioia mi dai! e’ la prima volta che un’amica blogger prende spunto da una mia idea e poi sono felice tu ci abbia messo il tuo tocco, personalizzandola! ( P.S. L’alloro andava tolto a fine cottura, ma forse ho mancato a scriverlo:-( ) Un abbraccio GRANDE!

      3. Ilaria ha detto:

        Mi è piaciuta molto, sicuramente la rifarò! Un bacione 🙂

  3. The Master Of Cook ha detto:

    Una bella fetta è quello che mi ci vorrebbe… 🙂

    1. Dai , te ne lascio un pezzo! O due???🍕Grazie!!! e Felice Serata a te.

  4. coccolatime ha detto:

    io adoro le torte salate…sono troppo buone e gustose e soprattutto versatili….

  5. afinebinario ha detto:

    Attentato … alla linea! Evvabè mi sacrifico 😉
    Buona, compatta, ricca di gusto, un piatto unico, un’alternanza di sapori.
    La quiche è speciale impossibile non riconoscerlo. Tagliarne una bella fetta corre d’obbligo, non tanto per dar soddisfazione alla cuoca quanto per darla al nostro palato. Mi piace e tanto, adoro le torte salate e questa fa al caso mio.
    Marilena hai fatto una gran quiche, bravissima anche stavolta! 😉
    un bacione

    1. Grazie per ogni parola, pensata ogni volta con molta attenzione. Buona Notte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...