Strudel di mele

STRUDEL di MELE

RASSEGNA: Momenti d’estate volge al termine, con un dolce. Un classico Strudel di mele, tanto desiderato da Lina, mia suocera. In un caldo pomeriggio, ci siamo dedicate alla realizzazione di questo dessert. Doveva cuocere 5 minuti in meno ma, tra una chiacchiera e l’altra, il tempo è volato e i 5 minuti in più lo hanno dorato più del dovuto. Il gusto ed il sapore sono rimasti intatti ma, forse l’estetica ne ha risentito un tantino. Poco importa, dinnanzi al tempo passato in così tale armonia, tutto passa in secondo piano. Lo Strudel lo abbiamo mangiato per colazione ma, è durato poco!!! Solo due giorni…
Bisogno di un pieno di energie al mattino? Presto detto: questo Strudel è la risposta più sana per caricarsi di carboidrati e zuccheri, di pronto utilizzo. Quello che serve per ripartire di gusto, al rientro dalle vacanze. Che ne dite?
Ingredienti per la pasta:
– 150 gr di fatina per dolci
– 1 uovo
– 2 cucchiai di olio evo
– Un pizzico di sale
– Un cucchiaio di zucchero a velo
– Acqua fredda q.b.
Per il ripieno:
– 5 mele gialle
– Un cucchiaio di cannella
– ½ bicchierino di brandy
– Il succo di mezzo limone
– 5-7 biscotti secchi
– 50 gr di pinoli
– 50 gr di uva passa
– Un tuorlo ed 1 cucchiaio di latte per sigillare.
PREPARAZIONE:
tagliare le mele a pezzetti e metterle a macerare col succo di limone, brandy e cannella.
Setacciare la farina sul piano di lavoro col sale e lo zucchero. Al centro unirvi l’uovo e l’olio ed iniziare a lavorare velocemente con l’acqua. Quando avrete raggiunto una consistenza compatta, copritelo con un telo e lasciarlo lievitare per mezz’ora.
Trascorso questo tempo, sulla teglia in dotazione al forno o una similare, adagiarvi un foglio di carta da forno, bagnato e strizzato. Stendere la sfoglia in un rettangolo sottile. Sbriciolare su tutta la superficie i biscotti secchi, aggiungere le mele strizzate dal loro succo, l’uva passa, i pinoli ed ancora un po’ di biscotti sbriciolati.
Arrotolare delicatamente, aiutandovi con la carta da forno. Sigillare bene i bordi con il tuorlo sbattuto e spennellarvi col resto l’intero strudel.
Cuocere in forno già caldo per 30 minuti c.ca. Trascorso questo tempo, verificarne la cottura con lo stecchino.

Annunci

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. afinebinario ha detto:

    Qualche mese fa l’ho fatto anch’io, solo in una cosa è venuto come a te, leggermente dorato il tuo, leggermente sbruciacchiato il mio. 😦
    Per fortuna non dovevo fotografarlo… però l’ho cosparso di zucchero a velo tanto era inguardabile! Forse l’uovo con la quale l’ho spennellato era di una gallina a penne nere! 😳
    Buono era buono. Il tuo sarà ottimo ma questo ormai è matematico, lo sappiamo solo noi due. 😉 (e la Signora Lina!)
    E comunque lo strudel di mele non si tocca: è un pilastro tra i dolci. 😉
    un abbraccio!

    1. Ciao MiaCaraA MIACARAAFINE BINARIO!!!!! Peccato non trovarsi vicine, per poter condividere anche il “bruciacchiato”! Sereno pomeriggio.

      1. afinebinario ha detto:

        Hai raGGione, peccato, però siamo vicine col cuore! 😉
        e col cuore ti abbraccio sempre!

  2. Ma quante storie, ragazze, per uno strudel con una doratura leggermente (o esageratamente) intensa!
    Dice il saggio: lo strudel va spennellato con il latte.
    Un abbraccio a entrambe. Il Saggio.

    1. Grazie Cara Silvia, ma evidentemente, non è bastato! Serena Notte

  3. afinebinario ha detto:

    Porcapaletta … il latte non ce l’avevo mica messo. 😦
    Ho dato la colpa alla gallina ma è la mucca pezzata che m’ha fregata!
    Tutti i consigli li sto memorizzando … grazie!

    1. che forte che sei tu!!! scommettiamo che la prox vt viene da SLURPP? Carezza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...